Marotta torna sul VAR

Marotta torna sul VAR

Marotta torna sul VAR

8 aprile 2019

Il VAR continua ancora a far discutere e anche Beppe Marotta, da pochi mesi ad dell’Inter, è tornato sull’argomento. “Il VAR riesce a debellare tantissimi errori, ma non può raggiungere la perfezione. Subiamo un po’ le indicazioni dell’Ifab. Sull’interpretazione del fallo di mano, anche con il VAR è di grandissima difficoltà arrivare a una soluzione definitiva. Forse il dialogo con l’Ifab, l’organismo che detta il regolamento, deve essere più proficuo: dal punto di vista politico dobbiamo farci sentire”, ha dichiarato l’ex Juve a margine della riunione odierna tra arbitri e società.

“È stato un incontro molto proficuo e collaborativo L’evoluzione del calcio moderno ha bisogno della tecnologia, bisogna migliorare il protocollo, ma l’oggetto maggiormente in discussone è il fallo da rigore. (…) Il VAR, lo strumento tecnologico, è indispensabile. Poi bisogna perfezionarlo. Siamo ancora in una fase di studio, di apprendimento. Non è uno strumento definitivo. Il cammino, nonostante errori di percorso, non può che essere positivo”, ha aggiunto Marotta.

L’amministratore delegato nerazzurro non ha voluto aggiungere nulla circa la partita pareggiata ieri dall’Inter contro l’Atalanta. La corsa alla prossima qualificazione in Champions è ancora aperta, anche perché la Roma si è fortuitamente rimessa in marcia. Il Milan sta inciampando parecchio nelle ultime settimane e tutte le squadre che erano dietro vogliono approfittarne, tra cui la stessa Atalanta che ieri ha fermato l’Inter. Per i nerazzurri il raggiungimento del secondo posto sembra un’utopia, anche con il reintegro di Icardi. Anzi, non appena sarà archiviato il discorso qualificazione, Marotta dovrà occuparsi di risolvere proprio la situazione del bomber argentino.