“Roma, 7-1 è una legnata”

“Roma, 7-1 è una legnata”

“Roma, 7-1 è una legnata”

1 febbraio 2019

La Roma sta vivendo sicuramente il momento peggiore della stagione. Alla crisi di inizio campionato, apparentemente risolta a gennaio, si è aggiunta l’eliminazione dalla Coppa Italia. Troppo grande la delusione per i tifosi. Il 7-1 subito dalla Fiorentina richiama chiaramente alla mente gli analoghi risultati ottenuti in Champions League con Manchester United e Bayern. Di Francesco, però, non si è dimesso a fine partita. I giallorossi possono ancora riscattarsi in campionato vincendo contro il Milan. Inoltre, a breve si giocherà un ottavo di Champions non certo proibitivo contro il Porto. Insomma, la Fiorentina può essere dimenticata.

Di fronte a una situazione del genere, non poteva mancare il commento di un doppio ex illustre. Giancarlo De Sisti, il noto “Picchio”, ha detto infatti la sua sull’incredibile confronto tra le sue vecchie squadre, le uniche della sua carriera. “Alla vigilia di questo tipo di partite, che si giochi a Roma o a Firenze, sento il cuore preso da tutte e due le squadre perché non posso dimenticare le origini e che ho fatto da sempre il tifo per la Roma, quando ero piccolino”, ha dichiarato De Sisti a Soccermagazine.

“Ogni volta che c’è questo tipo di partita mi viene chiesto “Tu per chi fai il tifo?” e io sono a metà strada e non contesto nessuno, né i romanisti né i fiorentini. Questa lunga premessa per dire che qualunque risultato va bene, che vinca chi ne ha più bisogno. Però quando assume queste dimensioni capisco che è destabilizzante per l’altro ambiente”, ha aggiunto. Il risultato finale, comunque, smuove anche il giudizio superpartes di De Sisti. “Un 7-1 si digerisce malissimo. Un po’ devo dire che mi ha sorpreso, un po’ diciamo che è stata una bella legnata, insomma”, ha aggiunto il doppio ex, che comunque crede ancora nell’attuale tecnico giallorosso. “Se non ci sono disagi all’interno preferirei andare ancora un po’ avanti con Di Francesco”, ha concluso “Picchio”.