Salvini contro Higuain

Salvini contro Higuain

Salvini contro Higuain

28 gennaio 2019

La storia di Higuain al Milan è finita evidentemente prima del tempo. Il “Pipita” ha realizzato appena 6 goal dalle parti del Duomo e non ha mai incantato nelle prestazioni. Ad essere condannato è stato soprattutto il suo temperamento. Insomma, i supporter rossoneri sembrano averlo già accantonato, anche perché invaghiti del nuovo acquisto Piątek. Il polacco potrebbe davvero rivelarsi la carta vincente per far svoltare la stagione del “Diavolo”, che può puntare alla Coppa Italia. Anche i tifosi più illustri la pensano così.

Il Ministro dell’interno Matteo Salvini, infatti, ha apertamente criticato Higuain per ben due volte. Nelle ultime ore Salvini ha commentato il trasferimento dell’attaccante al Chelsea. “Si è comportato in maniera indegna, spero non si faccia più vedere a Milano. A me non piacciono i mercenari”, ha spiegato il vicepremier a RTL. Su Piątek, invece: “Mi piace molto e poi è un comunitario”.

Già nei giorni scorsi Salvini si era fatto sentire. Il Ministro non ha mai nascosto la sua fede rossonera, tanto da pubblicizzare le sue trasferte con la squadra nel mezzo degli impegni istituzionali. “Sono felice della partenza di Higuain. L’attaccamento alla maglia è fondamentale e poi se ne è andato via e abbiamo vinto, quindi vada pure altrove. Non mi piacciono i mercenari”, aveva detto il vicepremier. Non è la prima volta che Salvini parla di Milan: già nel corso di questa stessa stagione si è verificato un battibecco a distanza con Gattuso. Allora il tema era quello delle sostituzioni durante le partite, ma il tecnico rossonero chiuse la questione respingendo le accuse al mittente.