Se Ronaldo parla di Ronaldo…

Se Ronaldo parla di Ronaldo…

Se Ronaldo parla di Ronaldo…

2 gennaio 2019

Per molti rimarrà sempre l’unico vero “Ronaldo“. In ogni caso, sia il portoghese sia il brasiliano si trovano oggi legati fortemente al calcio italiano. “Il Fenomeno”, per la precisione, continua ad osservarlo da lontano con un naturale occhio di riguardo verso l’Inter. I tempi del tradimento con la maglia del Milan appaiono ormai lontani. Il Ronaldo brasiliano non nasconde il suo affetto per i nerazzurri e ne ha parlato a Sky Sport.

“Io presidente dell’Inter? Non ci ho mai pensato, ma non lo escludo. Anche se non ho i soldi per comprare la squadra, quindi proseguo col Valladolid”, ha spiegato l’ex bomber. “Spalletti è l’allenatore giusto per i nerazzurri, Icardi è una bandiera e l’Inter se lo tiene stretto. In Champions però la squadra ha sprecato una grande occasione”, ha aggiunto.

Nemmeno per Ronaldo, però, l’Inter di oggi può competere per lo scudetto. La Juve sembra di un altro pianeta e solo il Napoli potrebbe impensierirla. Merito di CR7: “Cristiano Ronaldo alla Juventus non è una sorpresa, noi che viviamo di calcio ci aspettiamo di tutto”. Anche per “il Fenomeno” l’approdo del portoghese in Italia è stato positivo. “È bello però vedere Cristiano in Serie A e Ancelotti al Napoli. Con Ancelotti condivido grandi ricordi, ci sentiamo spesso, una persona davvero perbene”. Insomma, anche se il brasiliano ha smesso di rivoluzionare le domeniche dei tifosi italiani, lui stesso ritiene che il campionato nostrano non sia poi così da buttare. Il tanto atteso passaggio di consegne sembra essersi consumato per davvero. Ronaldo ha passato la palla a Ronaldo.