Spalletti: non più nelle nostre mani

Spalletti: non più nelle nostre mani

Spalletti: non più nelle nostre mani

16 aprile 2018

Luciano Spalletti ammette che la Champions League è “non più” nelle mani dell’Inter, quindi “vincere è il nostro unico obiettivo”, contro il Cagliari martedì.

Una serie di tre partite senza vittorie ha lasciato l’Inter a un punto fuori dai primi quattro della Serie A, e Spalletti ha richiesto più “carattere” e “gol” dalla sua squadra nelle ultime sei partite della stagione. “Avevamo accumulato un piccolo vantaggio, ma lo abbiamo rimesso in gioco”, ha dichiarato il tecnico in una conferenza stampa.

“Non possiamo più gestire nulla in termini di tabella. Vincere è il nostro unico obiettivo, anche se non so quanti punti saranno necessari per qualificarsi per la Champions League. Stiamo ancora facendo delle buone prestazioni, ma gli obiettivi fanno la differenza: se vinci, puoi prendere tre punti. Se non segni, sei limitato a un [punto]. Mi aspetto che avanziamo in termini di carattere.

“Il nostro lavoro è orientato ad aiutare coloro che non hanno segnato molto. Gli altri giocatori hanno quello che serve per segnare goal, oltre a Icardi e Perisic. Sono rimasti solo sei match, tutti dobbiamo trovare nuove soluzioni e non possiamo aspettare che qualcun altro le trovi. Tuttavia, voglio sottolineare che solo Juventus, Napoli e Lazio hanno segnato più di noi, mentre i biancocelesti hanno concesso di più: c’è sempre un equilibrio.