Calcio

Pioli verso il Sassuolo

Pioli: "la Fiorentina non può essere soddisfatta"

Stefano Pioli cerca la terza vittoria consecutiva in campionato. “La partita contro il Sassuolo è un’opportunità, dovremo fare bene. Sapevamo l’importanza di queste gare. Tutti dobbiamo avere la voglia per finire bene questa prima parte di stagione. Vediamo la luce ma non siamo usciti completamente dal tunnel. Se vogliamo brillare dobbiamo insistere. La squadra sta crescendo anche dal punto di vista tecnico. Giocate con pulizia e passaggi riusciti. La testa è più positiva. Dobbiamo insistere sui nostri concetti: idee, qualità e intensità”, ha detto il mister in conferenza.

Contro i neroverdi vedremo la conferma della stessa formazione rossonera che ha vinto le ultime due gare. “Ho trovato la formazione ufficiale? Non è questione di formazione ufficiale. Io cerco sempre di schierare la formazione migliore. Se verranno confermati gli stessi undici significa che le prestazioni sono state di alto livello. Ma c’è tanto da fare e da migliorare. Europa? La classifica non è quella che vogliamo ma pensiamo a domani, giocheremo contro un Sassuolo che gioca un buon calcio e con una qualità medio alta”, ha spiegato il tecnico.

Anche stavolta non è mancato l’argomento relativo al possibile ritorno di Ibrahimovic. “Penso solo a domani, a gennaio risponderò sulle faccende di mercato. Dopo ci sarà tempo per parlarne, adesso abbiamo bisogno di punti e c’è una classifica da migliorare. Berlusconi dice che lo vuole al Monza? Beato lui. Io penso a lavorare non a Ibra”. Nel frattempo, Pioli si gode il rientro di Caldara. “Se è convocato vuol dire che è a disposizione e può giocare. Le due partite in Primavera gli hanno dato ritmo e va gestito perché non è al 100%”.

To Top